Consenso privacy
 
Home
|
Chi siamo
|
Prodotti
|
Informazioni
|
Biblioteca
|
Articoli
|
Erbario
|
Condizioni di vendita
|
Cestino
|
Cerca
|
Contatti
 
Emblica (Amla)

Emblica (Amla)

L'Emblica, Emblica officinalis sinonimo di Phyllanthus emblica, chiamata anche Amla, Amalaki, Uva spina indiana, o Ribes indiano, è un albero di medie dimensioni appartenente alla famiglia delle Euphorbiaceae, originario dell'India, che cresce nelle zone tropicali e subtropicali del Sud Est asiatico.
Il tronco presenta una corteccia liscia di colore verde grigiastro, foglie composte pennate colore verde chiaro, frutti polposi e succosi, dal gusto aspro e acidulo, amaro e astringente, la cui superficie verde-giallognola, traslucida similmente all'Uva spina, appare leggermente solcata da venature che tratteggiano sei spicchi, contenenti ciascuno un seme verde coriaceo.
Presente in molti culti e leggende della religione Indù (Hindu), l'Emblica è esaltata come simbolo di longevità, concessa al genere umano dagli dei.

Proprietà e Indicazioni
L'Emblica è una delle piante medicinali appartenenti alla medicina ayurvedica, considerata fra le più importanti per molti preparati ayurvedici, come ad esempio il Triphala, una miscela fitoterapica definita anche "rasayana", cioè ringiovanente, in quanto considerata idonea per conferire benessere e longevità all'individuo.
La droga, ossia la parte di pianta dotata di proprietà medicinali, è rappresentata dal frutto, un alimento nutraceutico ricchissimo di vitamina C, consumato nei luoghi di origine allo stato fresco come frutta, o come alimento essiccato, da solo o miscelato variamente nei preparati ayurvedici in associazione ad altre piante o minerali, per equilibrare tutti e tre i dosha, cioè i tre tipi di "costituzione" in cui l'antica medicina indiana ayurvedica suddivide gli individui.
Oltre alla vitamina C, tanto abbondante da giustificare il suo sapore acidulo, l'Emblica contiene particolari tannini (emblicanina A e B, punigluconina), numerosi flavonoidi e altri polifenoli, acido gallico e ellagico, derivati della curcumina, oltre a vitamine del gruppo B, minerali quali calcio, ferro, manganese, sostanze che nel complesso conferiscono all'Emblica le sue proprietà salutistiche, fra cui notevoli in particolare quelle antiossidanti.
Secondo la medicina ayurvedica, le principali proprietà salutari dell'Emblica si esplicano su diversi organi e apparati, per le sue proprietà adattogene e antinvecchiamento, dagli effetti positivi sulla vitalità e sui livelli di attenzione, antinfiammatorie, lassative, digestive, detossificanti ed epatoprotettrici, antiossidanti, utili anche per mantenere adeguati livelli glicemici, di colesterolo e di trigliceridi.
L'Emblica è indicata per varie problematiche a carico dell'apparato respiratorio, come tosse con catarro, bronchite, asma, malattie da raffreddamento e influenzali, per difficoltà gastrointestinali quali dispepsia, acidità e bruciore di stomaco, gastrite e ulcera, inappetenza, infiammazioni intestinali, stipsi, emorroidi.
Alcuni studi sembrano indicare che l'Emblica abbia attività antitumorali, che dovranno essere tuttavia confermate da ulteriori ricerche.
L'Emblica è utilizzata anche in ambito cosmetico come rinforzante e tonico dei capelli, sotto forma di polvere impastata con acqua fino a ottenere un impacco che, applicato sui capelli e sulla cute, li nutre e li rinforza stimolandone la crescita.
In campo dermatologico si attribuiscono all'Emblica proprietà antinvecchiamento cutaneo e schiarenti delle macchie cutanee.
Secondo alcuni usi popolari tradizionali le foglie, sotto forma di infuso, si utilizzavano contro la diarrea, mentre l'essudato prodotto dalle incisioni del frutto era utilizzato come collirio per le infiammazioni oculari.
Emblica (Amla)


Condividi: