Consenso privacy
 
Home
|
Chi siamo
|
Prodotti
|
Informazioni
|
Biblioteca
|
Articoli
|
Erbario
|
Condizioni di vendita
|
Cestino
|
Cerca
|
Contatti
 
Frassino Maggiore

Frassino Maggiore

Il Frassino maggiore, Fraxinus excelsior, o Frassino comune, è un albero appartenente alla famiglia delle Oleaceae, che può raggiungere dimensioni apprezzabili, fino a 30-40 metri di altezza. È diffuso dall'Asia minore all'Europa, inclusa l'Italia, in particolare nelle regioni del nord e del centro, dove prospera dalla pianura fino a 1800 metri di altitudine.
I fiori sono piccoli e verdastri, con evidenti antere color porpora scuro, e compaiono prima delle foglie composte, caduche, color verde cupo lucente sulla pagina superiore, più chiare in quella inferiore; i frutti sono sàmare allungate contenenti ciascuna un solo seme alato, riunite in grappoli pendenti caratteristici.
Il Frassino maggiore è utilizzato come pianta ornamentale per parchi e grandi giardini, per alberature ai margini delle strade, e per siepi di separazione come confine fra diverse proprietà: sembra, infatti, che il nome Frassino derivi dal greco phràssein = assiepare, separare.
Dalla sua corteccia grigiastra e opaca, inizialmente liscia e in seguito fittamente solcata, si estraggono i tannini, mentre le foglie possono essere utilizzate come foraggio per il bestiame in zone carenti di pascoli. Il legno trova utilizzo per la fabbricazione di mobili, compensati, e vari manufatti fra cui parti di strumenti musicali, racchette da tennis, eliche per aerei; per la sua elasticità, un tempo era adoperato per costruire gli sci; ha un alto potere calorifico, per cui costituisce un buon combustibile.

Proprietà e Indicazioni
La droga, cioè la parte di pianta contenente i principi attivi officinali, è rappresentata dalle foglie, dalla corteccia dei giovani rami e dalle gemme.
I costituenti principali contenuti nelle foglie del Frassino sono mannitolo, mucillagini, tannini, acido ursolico, iridoidi, flavonoidi fra cui rutina, acido ascorbico; nella corteccia sono presenti cumarine, fraxoside, tannini.
Le principali attività officinali sono costituite dalle proprietà diuretiche, uricolitiche, antinfiammatorie e blandamente lassative.
Il Frassino maggiore trova perciò indicazione nelle manifestazioni articolari dolorose, iperuricemia, gotta, litiasi renale, calcolosi biliare, ipercolesterolemia, ritenzione idrica e cellulite. Le foglie, per il loro contenuto in mannitolo, possiedono proprietà blandamente lassative, prive di effetti collaterali. La corteccia, chiamata un tempo China d'Europa, era ritenuta febbrifuga. Le gemme, dalle proprietà diuretiche, uricosuriche (aumentano l'escrezione di acidi urici), antinfiammatorie, ipocolesterolemizzanti, sono utilizzate in gemmoterapia per disturbi correlati all'apparato urinario, per contrastare la litiasi renale, e a quello scheletrico, contro le infiammazioni dei legamenti e delle membrane sinoviali; poiché le gemme possiedono un'azione antiflogistica anche nei confronti delle pareti della cistifellea, il gemmoderivato di Frassino è consigliato in presenza di calcolosi biliare.
Frassino Maggiore


Condividi: