Consenso privacy
 
Home
|
Chi siamo
|
Prodotti
|
Informazioni
|
Biblioteca
|
Articoli
|
Erbario
|
Condizioni di vendita
|
Cestino
|
Cerca
|
Contatti
 
Genziana

Genziana

La droga è costituita dalle radici di Genziana lutea L. (fam. Genzianaceae), pianta erbacea perenne (può superare i 60 anni di età) dei prati delle Alpi e degli Appennini, fra gli 800 e i 2500 metri. La radice della Genziana è gialla , a differenza di quella del Veratro (velenoso), col quale può essere confusa, che è nerastra. La Genziana rappresenta la droga ad azione eupeptica più amara, finora conosciuta.
Le radici del secondo anno si raccolgono in primavera (marzo-aprile), oppure in autunno (settembre-ottobre); vengono pulite dalla terra, ma non lavate, quindi spezzettate e fatte essiccare al sole rapidamente. Si conservano in sacchetti di carta o tela, in luogo asciutto.

Proprietà e Indicazioni
La Genziana è un amaro-eupeptico, depurativo, aumenta le difese immunitarie.
È indicata in caso di anoressia, affaticamento generale, dispepsia atonica gastrica e intestinale, convalescenza, anemia.

Precauzioni d'uso
L'uso è sconsigliato in presenza di gastrite, ulcera, ernia iatale.
Genziana


Condividi: