Consenso privacy
 
Home
|
Chi siamo
|
Prodotti
|
Informazioni
|
Biblioteca
|
Articoli
|
Erbario
|
Condizioni di vendita
|
Cestino
|
Cerca
|
Contatti
 
Shiitake

Shiitake

Il fungo Shiitake, Lentinula edodes, è originario del Giappone, della Cina, della penisola Coreana e di altre zone dell'Asia orientale; in natura cresce in luoghi umidi su ceppi o tronchi di alberi morti, come Faggi, Querce, Castagni, nel periodo invernale e primaverile, tramite la propagazione delle spore. Oggi è coltivato per mezzo dell'inoculazione con funghi in crescita attiva su ceppi di piante.
Lo Shiitake è molto apprezzato come alimento, per le sue eccellenti qualità organolettiche che ricordano il gusto di carne. La sua coltivazione in Cina è antecedente persino a quella del Riso; anche nelle altre parti del mondo lo Shiitake, dopo il Prataiolo, è il fungo più coltivato, sia per uso culinario, sia per le sue proprietà salutari. È chiamato anche "Forest Mushroom" cioè fungo della foresta.

Proprietà e Indicazioni
I funghi producono numerose sostanze dotate di attività biologica, come betaglucani e terpenoidi, dotate di proprietà antinfettive, antinfiammatorie, immunomodulanti. Lo Shiitake contiene un particolare betaglucano chiamato lentinano, capace di esercitare un forte stimolo immunitario.
Esso è un'ottima fonte di vitamine, particolarmente la provitamina D, vitamine del gruppo B, numerosi minerali, tutti gli aminoacidi essenziali.
E' considerato un corroborante per accrescere l'energia vitale, stimolare le difese immunitarie, soprattutto in caso di infezioni virali, per la prevenzione e il trattamento delle patologie invernali. Nella Medicina Tradizionale Cinese (MTC) è utilizzato contro raffreddore, influenza, bronchiti, herpes, candidosi, dermatiti.
Lo Shiitake costituisce una prevenzione contro l'aterosclerosi, poiché riduce il colesterolo, migliora la circolazione sanguigna, contribuisce a regolare i livelli pressori; è utile per la gotta e il reumatismo articolare, in quanto può ridurre l'uricemia, nelle emicranie, nell'epatite B, e come regolatore del metabolismo tiroideo. In Asia è particolarmente apprezzata la proprietà di elevare i livelli di testosterone per la sua particolare ricchezza in zinco, come stimolo per le funzioni sessuali.
Non si conoscono effetti negativi legati all'uso di questo fungo mangereccio, se non rari casi di allergia, attribuiti al lentinano, con manifestazioni cutanee come eruzioni e prurito, che scompaiono alla sospensione dell'assunzione.
Shiitake


Condividi: