Consenso privacy
 
Home
|
Chi siamo
|
Prodotti
|
Informazioni
|
Biblioteca
|
Articoli
|
Erbario
|
Condizioni di vendita
|
Cestino
|
Cerca
|
Contatti
 
Spaccapietre

Spaccapietre

L'Erba Spaccapietre, Asplenium ceterach, sinonimo di Ceterach officinarum, chiamata anche Cedracca, Erba renella, Erba ruggine, Felce ruggine, è una piccola Felce di 15-20 centimetri, appartenente alla famiglia delle Aspleniaceae, diffusa in tutta l'Europa centrale e meridionale, nelle zone con clima mite.
Cresce nelle località assolate, su rocce calcaree e muretti a secco, dal livello del mare fino a 2000 metri. Ha foglie coriacee dalla struttura simile a una piuma, disposte a rosetta, con la pagina superiore verde, glabra, mentre la pagina inferiore, più chiara, al momento della riproduzione, da giugno a settembre, si ricopre di squamette lanose (gli sporangi, detti "sori") di colore marroncino rugginoso, da cui il nome di erba ruggine, contenenti le spore che daranno origine a nuovi individui.
L'origine del nome di specie, ceterach, sembra derivare dal nome arabo cetrack della pianta, mentre il nome di genere, Asplenium, deriva dal greco a = senza e splen = milza, poiché la pianta era ritenuta curativa per la milza. La Cedracca è chiamata anche Spaccapietre, per la tendenza a insinuarsi fra le rocce, disgregandole col tempo, e per le sue proprietà officinali, utili in caso di calcoli renali.
La Spaccapietre non deve essere confusa con la Parietaria, spesso comunemente chiamata anch'essa Spaccapietre.

Proprietà e Indicazioni
L'erba Spaccapietre, le cui foglie costituiscono la droga, cioè la parte officinale contenente i principi attivi, è apprezzata per le sue proprietà decongestionanti della milza, diuretiche, antiuriche, utili specialmente ai soggetti con tendenza alla formazione di calcoli renali, e a coloro che hanno tassi elevati di ossalati nelle urine.
Per contrastare la formazione dei calcoli renali, l'uso deve essere prolungato e costante, e ripetuto periodicamente.
L'uso popolare riconosce alla Cedracca anche blande proprietà fluidificanti ed espettoranti catarrali; è indicata come sedativo ed emolliente per la tosse, e come antinfiammatorio, astringente e decongestionante delle mucose orali.
Spaccapietre


Condividi: