Consenso privacy
 
Home
|
Chi siamo
|
Prodotti
|
Informazioni
|
Biblioteca
|
Articoli
|
Erbario
|
Condizioni di vendita
|
Cestino
|
Cerca
|
Contatti
 
Tarassaco

Tarassaco

La droga è costituita dalla radice e dalla pianta intera del Taraxacum officinale Weber (fam. Compositae), pianta erbacea perenne, che in Italia cresce dalla pianura alla zona alpina fino oltre i 3000 metri, dove si trova nei prati, ai margini delle strade e nei luoghi incolti.
Le foglie si raccolgono all'inizio della primavera. Il rizoma si raccoglie in autunno (settembre-ottobre) o in febbraio, prima che la pianta riprenda lo stadio vegetativo, e si conserva in sacchetti di tela o carta.

Proprietà e Indicazioni
Il Tarassaco è amaro-eupeptico (stimola la secrezione cloropeptica), diuretico, depurativo, colagogo-coleretico.
Trova indicazione per dispepsia atonica gastrica e intestinale, anoressia, insufficienza epatica, utile per prevenire la formazione di calcoli biliari. È utilizzabile, a basso dosaggio, anche durante la gravidanza e l'allattamento.

Precauzioni d'uso
In presenza di calcoli biliari nella cistifellea, può esservi il rischio di scatenare una colica, se i calcoli sono posizionati in modo da ostruire i dotti escretori della bile.
Il Tarassaco è sconsigliato in caso di gastrite, ulcera, ernia iatale, poiché potrebbe determinare disturbi gastrici da iperacidità. Bisogna evitare l'assunzione di Tarassaco, o di altre piante diuretiche, se si stanno già assumendo farmaci diuretici, poiché potrebbe essere possibile un loro potenziamento indesiderato.
Tarassaco


Condividi: