Consenso privacy
 
Home
|
Chi siamo
|
Prodotti
|
Informazioni
|
Biblioteca
|
Articoli
|
Erbario
|
Condizioni di vendita
|
Cestino
|
Cerca
|
Contatti
 
Zucca

Zucca

La Zucca, Cucurbita pepo, è una pianta erbacea annuale della famiglia delle Cucurbitaceae, importata in Italia dall'America, di cui è originaria, insieme alle patate e ai pomodori.
Produce un lungo fusto erbaceo flessibile e strisciante, con fiori unisessuati color giallo-arancio vivo. I fiori maschili, sterili, sono indispensabili per l'impollinazione, ad opera degli insetti o del vento (impollinazione rispettivamente entomofila e anemofila), dei fiori femminili, che produrranno i frutti. Il frutto contiene numerosi semi, dotati di proprietà officinali.

Proprietà e Indicazioni
La droga, cioè la parte di pianta contenente i principi attivi, è costituita dai semi, che contengono cucurbitina, betasteroli, alte percentuali di zinco e di acidi grassi essenziali oleico e linoleico, tocoferoli, carotenoidi (luteina e beta-carotene), fitosteroli, triptofano, sali minerali come manganese, magnesio, fosforo, ferro.
I semi di Zucca sono tradizionalmente utilizzati, rigorosamente a crudo, come coadiuvante contro i disturbi correlati all'ipertrofia prostatica benigna, contro i parassiti intestinali, specialmente la tenia, per contrastare leggere infiammazioni dell'apparato urinario, anche femminile, per l'enuresi notturna dei bambini, e per contrastare l'alopecia androgenetica, in quanto riducono la produzione di 5-alfa-reduttasi.
Per contrastare l'ipertrofia prostatica benigna, si consiglia un uso regolare nell'alimentazione di 2-3 cucchiai al giorno (20 grammi circa), anche suddivisi in due o tre somministrazioni.
E' necessario tener conto dell'elevato potere calorico dei semi di Zucca, dovuto al loro contenuto in grassi, seppure di alto valore biologico perché ricchi di acidi grassi essenziali monoinsaturi e polinsaturi, per cui è opportuno ridurre l'apporto di altre fonti di grassi nell'alimentazione quotidiana.
Zucca


Condividi: