Consenso privacy
 
Home
|
Chi siamo
|
Prodotti
|
Informazioni
|
Biblioteca
|
Articoli
|
Erbario
|
Condizioni di vendita
|
Cestino
|
Cerca
|
Contatti
 

FERRO COLLOIDALE PLUS Nuovo Prodotto!




FERRO COLLOIDALE PLUS  Nuovo Prodotto!


Marca: Aessere

Confezione: 100 ml con erogatore spray
Prezzo: 19.90  € 17.91
Offerta: sconto 10%
Aggiungi al "Cestino degli acquisti" Aggiungi al cestino

Ferro Colloidale Plus 20 ppm è un integratore di Ferro, in forma di soluzione colloidale, ossia le particelle di Ferro sono sospese in acqua bidistillata, nella concentrazione di 20 ppm (parti per milione), caratterizzato da un'elevata disponibilità e da un elevato assorbimento intestinale, indicato in caso di anemie da carenza di Ferro e nei casi di aumentato fabbisogno, quali ad esempio periodi di stanchezza generalizzata, ciclo mestruale particolarmente abbondante, la gravidanza e l'allattamento.
La forma colloidale permette di assumere gli oligoelementi con una altissima biodisponibilità, perché non passano per l'intestino: essi sono assorbiti velocemente dalle mucose orali. La biodisponibilità di Ferro Colloidale Plus, che dipende dalla nanotecnologia applicata a tutto il processo produttivo, permette l'apporto ottimale di Ferro elementare con soli 20 spruzzi giornalieri, vantando appunto una biodisponibilità di circa 5 volte superiore alla media dei più comuni sali ferrosi. Infatti con 20 spruzzi giornalieri per gli adulti (15 per i ragazzi) si soddisfa ottimamente il fabbisogno di Ferro giornaliero, oltre a quello che si assorbe mediamente attraverso il cibo. La formulazione in nanotecnologia, oltre che a favorire l'assorbimento, riduce al minimo gli effetti collaterali gastro-intestinali dei normali integratori ferrosi, come diarrea, stitichezza, nausea, vomito, dolori addominali e colorazione nera delle feci.
Il Ferro, minerale essenziale per l'individuo, fondamentale nella produzione di emoglobina, si lega alle proteine nel complesso eme (emoglobina, mioglobina e citocromi) ed è responsabile del trasporto dell'ossigeno dai polmoni ai tessuti e ai muscoli, della contrazione muscolare, della funzione di supporto a diversi enzimi.
L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha definito il concetto di anemia come un valore di emoglobina inferiore ai 14 g/dl nell'uomo, ai 12 g/dl nella donna e agli 11 g/dl nella donna gravida.
Tra le numerose cause di anemia, la carenza di Ferro rappresenta la più comune. Non a caso, la carenza di Ferro rappresenta con tutta probabilità l'alterazione nutritiva più diffusa nel mondo.
Se una corretta alimentazione non garantisce giusta assimilazione di Ferro, bisogna prevedere la più opportuna integrazione di questo alimento, affinché non si manifestino situazioni di carenza tali da comportare anemia sideropenica.
La carenza di Ferro è una delle carenze più diffuse, soprattutto nelle donne in età fertile, in caso di mestruazioni abbondanti, in gravidanza o durante l'allattamento. Altre condizioni di aumentato fabbisogno sono l'intensa attività sportiva, in particolare attività a sforzo prolungato, disturbi gastrointestinali, diarrea cronica, celiachia, le diete vegane e vegetariane, emorragie di varia natura, utilizzo e abuso di farmaci antiacidi, antibiotici, antinfiammatori.
Il Ferro contribuisce alla formazione dei globuli rossi, alla riduzione della stanchezza e dell'affaticamento ed al normale funzionamento del sistema immunitario; è un minerale essenziale per il funzionamento dell'intero organismo: quando è carente, stanchezza e affaticamento si fanno sentire.
Sintomi della carenza di ferro possono essere cefalee frequenti, sonnolenza, debolezza e stanchezza generale (astenia), pallore nella colorazione della pelle, vertigini, umore variabile; perdita e fragilità di capelli e unghie. Il Ferro è uno dei minerali che compongono i capelli, oltre a garantire l'ossigenazione dei tessuti; pertanto, soprattutto nelle donne, che con le mestruazioni e le gravidanze perdono molto Ferro, la carenza di questo minerale può determinare una caduta dei capelli, che diventano più deboli e sfibrati. Per questo motivo, quando è presente un'importante e inusuale caduta dei capelli, associata ad altri sintomi quali una grande sensazione di stanchezza, frequenti mal di testa, fiato corto, pallore e irritabilità, una delle cause potrebbe essere una carenza di Ferro.

Modalità d'uso: erogare, direttamente sotto la lingua, fino a 20 spruzzi al giorno a seconda della necessità, lasciando il prodotto in bocca per circa 30-45 secondi. Si consiglia di assumere a stomaco vuoto.
Si possono effettuare cicli anche di 3-4 mesi di assunzione.
Si consiglia di associare all'assunzione del Ferro Colloidale Plus un integratore di vitamina C, che favorisce l'assorbimento del Ferro.

Avvertenze: gli antiacidi, alcuni farmaci antinfiammatori e antibiotici riducono l'assorbimento del ferro e quindi si consiglia l'assunzione del prodotto a distanza di almeno un paio d'ore dai predetti farmaci.
Condividi:
Questo prodotto è presente nelle sezioni:
Integratori naturali per l'anemia e la carenza di Ferro
Prodotti per i bambini e i neonati
Prodotti per la gravidanza e l'allattamento
Vitamine, Oligoelementi, Sali Minerali, Aminoacidi
Visualizza tutti i prodotti
Aessere

Le informazioni presenti su questo sito non devono essere interpretate come consulenza medica e non intendono sostituire le prescrizioni mediche.
I prodotti erboristici non possono essere intesi come sostituti di una dieta variata ed equilibrata e devono essere utilizzati nell'ambito di uno stile di vita sano. Poichè non si tratta di farmaci, i risultati non sono garantiti e possono variare da persona a persona.
Indietro       Torna su