Autorizzo trattamento dati (informativa)
 
HOME
|
CHI SIAMO
|
PRODOTTI
|
INFORMAZIONI
|
BIBLIOTECA
|
ARTICOLI ERBORISTICI
|
ERBARIO
|
CONDIZIONI DI VENDITA
|
CESTINO
|
CERCA
|
CONTATTI
 
Lipoico Supremo

LIPOICO SUPREMO


€ 20.61 (sconto 10%) 22.90
Marca: Giorgini Dr. Martino
Confezione: 60 compresse
Scadenza: 30-04-2020
Lipoico Supremo è un integratore alimentare naturale a base di acido alfa-lipoico (ALA), sali minerali di Selenio e Cromo, estratti di Acerola e Rosa canina titolati in vitamina C, vitamina E di origine naturale.
L'acido alfa-lipoico (ALA), noto anche come acido tiottico, è una sostanza ad azione simil-vitaminica, solubile nei grassi (da cui il nome lipoico) e contenente Zolfo. L'Acido Lipoico è un buon antiossidante. È unico nella sua azione dato che è attivo sia contro i radicali liberi idrosolubili, sia contro quelli liposolubili [più attivo della vitamina C (idrosolubile) e della vitamina E (liposolubile).
Ha un ruolo importante come cofattore necessario in vitali reazioni di produzione dell'energia cellulare (ATP). L'organismo riesce a produrne livelli accettabili, tuttavia, in determinate situazioni, può manifestarsi un deficit di Acido Lipoico.
L'acido alfa-lipoico è rapidamente assorbito a livello gastrointestinale e successivamente viene trasportato ai tessuti. I livelli di acido alfa-lipoico diminuiscono significativamente con l'età.
Patate, broccoli, spinaci, carni rosse e frattaglie sono ricche di questo prezioso elemento che può però presentare problemi di assimilazione. Ad esempio bisognerebbe mangiare circa 50 kg di spinaci per mettere a disposizione nel nostro organismo la stessa quantità di acido lipoico presente in una capsula da 100 mg. Un'integrazione mirata potrebbe quindi rivelarsi utile per sostenere eventuali carenze che possono frequentemente svilupparsi nell'ambito della normale alimentazione. Inoltre, vi è un certo numero di malattie nelle quali i livelli di Acido Lipoico sono più bassi: diabete, cirrosi epatica, cardiopatie.
Partecipa a tutti quei processi che portano alla rigenerazione fisiologica delle sostanze antiossidanti endogene, come il glutatione, la vitamina C e la vitamina E, cosicché possano nuovamente svolgere la loro insostituibile attività di sostegno contro i radicali liberi e lo stress ossidativo. In quanto rigeneratore di sostanze antiossidanti, l'acido alfa-lipoico può quindi essere un valido aiuto per prevenire l'ossidazione del colesterolo LDL e per esercitare una generale azione protettiva contro lo stress ossidativo sul sistema nervoso.
Anche la produzione di energia cellulare sembra essere aiutata da questa sostanza, poiché l'acido alfa-lipoico svolge un ruolo essenziale per il fisiologico funzionamento di alcuni enzimi che intervengono nei processi metabolici coinvolti nella produzione di energia, principalmente nel mitocondrio, essendo il cofattore di numerosi enzimi coinvolti nel ciclo energetico cellulare che partecipano al processo di conversione del glucosio, degli acidi grassi e di altre fonti energetiche in ATP. L'acido alfa-lipoico è fondamentale nei processi di ossidazione dei carboidrati e acidi grassi che portano alla produzione di energia: la sua presenza è infatti importante per il corretto funzionamento degli enzimi, coinvolti nel ciclo energetico cellulare. Per la sua capacità di convertire gli zuccheri in energia, l'acido lipoico potrebbe inoltre avere effetti positivi sui livelli cellulari di glucosio e stimolare il metabolismo dell'insulina.
Diverse ricerche condotte e tutt'oggi ancora in corso, hanno evidenziato inoltre che l'utilizzo di questa sostanza potrebbe essere associato ad un aumento della captazione del glucosio, allo stimolo della crescita delle fibre nervose e alla chelazione di metalli pesanti, processi che sembrano essere coinvolti nelle alterazioni a carico del sistema nervoso legate a una non corretta assimilazione e utilizzo degli zuccheri nel sangue. L'acido alfa-lipoico sembra infatti in grado di proteggere i nervi dal danneggiamento agendo su diversi fronti: in primo luogo, limitando, con la sua azione antiossidante, i danni provocati dai radicali liberi, li preserva da una pericolosa degenerazione; secondariamente, migliorando la velocità della comunicazione nervosa, ne ottimizza la funzionalità; inoltre, l'acido alfa lipoico esercita un'azione normalizzante nei confronti della sensibilità nervosa, riducendo in tal modo sia il dolore che la torpidità sensoriale. Recenti studi evidenziano l'azione dell'acido alfa lipoico nel trattamento del dolore neuropatico.
Esso può prevenire l'ossidazione del colesterolo LDL e può esercitare in generale un'azione protettiva contro lo stress ossidativo sul sistema nervoso. In particolare si è dimostrato utile nelle malattie degenerative a carico del sistema nervoso, quali il morbo di Alzheimer e morbo di Parkinson.
Studi condotti in Germania nei casi di neuropatia diabetica (disturbi al sistema nervoso conseguenti al diabete) hanno evidenziato come l'utilizzo dell'acido lipoico possa essere associato a una maggiore capacità di convertire il glucosio in energia, allo stimolo della crescita delle fibre nervose e alla chelazione di metalli, processi che sembrano essere coinvolti nell'evoluzione delle neuropatie diabetiche; un suo utilizzo ne migliora significativamente i sintomi.
Altra funzione importante dell'acido alfa-lipoico è quella di chelare i metalli pesanti, ossia legarli, neutralizzarli e infine, trasportarli al fegato, per facilitarne l'eliminazione (funzione detossificante).
Alcuni studi sembrano indicare un coinvolgimento dell'Acido Lipoico nell'inibire la replicazione dell'HIV riducendo l'attività della trascrittasi inversa (l'enzima responsabile della riproduzione del virus dal DNA dei linfociti) e inibendo l'attivatore nell'HIV che conduce alla replicazione del virus.
Studi sperimentali sugli animali dimostrano che una carenza di Acido Lipoico provoca un aumento dell'accumulo di acido lattico. Durante l'esercizio fisico, l'acido lattico tende ad accumularsi, specialmente se l'attività è anaerobica (più intensa) piuttosto che aerobica (di intensità minore). L'accumulo di acido lattico provoca l'affaticamento muscolare. Gli integratori di Acido Lipoico, che viene assorbito e assimilato con particolare facilità, possono migliorare il metabolismo energetico limitando l'accumulo di acido lattico.
La formula di Lipoico Supremo è completata dalla presenza di estratti di Acerola e Rosa canina ad alto titolo in vitamina C, vitamina E di origine naturale e Selenio, che contribuiscono alla protezione delle cellule dallo stress ossidativo, e di Cromo, che favorisce il mantenimento dei normali livelli di glucosio nel sangue.
Ogni compressa contiene 200 mg di acido alfa-lipoico, 110 mg di estratto secco di Rosa canina titolato al 70% in vitamina C, 9 mg di estratto secco di Acerola titolato al 50% in vitamina C, che apportano in totale 80 mg di vitamina C, 60 mg di Cromo, 27,5 mcg di Selenio, 12 mg di vitamina E di origine naturale.
Senza glutine, senza lattosio, senza ingredienti di origine animale: adatto anche ai vegetariani e ai vegani.

MODALITÀ D'USO: si consiglia l'assunzione di 1 compressa (0,5 g) da 1 a 3 volte al giorno in qualunque momento (da 1 a 3 compresse al giorno).

AVVERTENZE: sconsigliato in gravidanza e allattamento.
Contiene acido alfa-lipoico: se si è in trattamento con farmaci ipoglicemizzanti, prima dell'eventuale uso del prodotto consultare il medico.

Condividi:


VEDI TUTTI I PRODOTTI:

Le informazioni presenti su questo sito non devono essere interpretate come consulenza medica e non intendono sostituire le prescrizioni mediche.
I prodotti erboristici non possono essere intesi come sostituti di una dieta variata ed equilibrata e devono essere utilizzati nell'ambito di uno stile di vita sano. Poichè non si tratta di farmaci, i risultati non sono garantiti e possono variare da persona a persona.