Consenso privacy
 
Home
|
Chi siamo
|
Prodotti
|
Informazioni
|
Biblioteca
|
Articoli
|
Erbario
|
Condizioni di vendita
|
Cestino
|
Cerca
|
Contatti
 
Dalla Newsletter del Novembre 2015
Tutti i nostri articoli
Versione stampabile

I RIMEDI NATURALI PER PROTEGGERE LA PELLE DALLE AGGRESSIONI AMBIENTALI: FREDDO, CALDO, VENTO, SOLE


Protezione della pelleNell'articolo dello scorso mese abbiamo illustrato la struttura della pelle e sottolineato la sua importanza, come organo che presiede a molte fondamentali funzioni dell'organismo.
Esaminiamo ora quali accorgimenti possiamo mettere in atto, con l'aiuto della fitoterapia, per proteggere la pelle dalle aggressioni dell'ambiente esterno, come freddo, vento, sole, caldo eccessivo.

L'autunno, e più ancora l'inverno che si approssima, con le basse temperature, rappresenta per la pelle un fattore di particolare stress, in quanto il freddo agisce sui micro-capillari superficiali inducendone la contrazione, onde evitare la dispersione del calore del corpo nell'ambiente. La pelle del viso diventa pallida, le mani, i piedi, le estremità in genere si raffreddano, il microcircolo cutaneo superficiale si riduce per privilegiare la circolazione del sangue all'interno del corpo, a tutto vantaggio degli organi interni, la cui efficienza è indispensabile per mantenere in vita ogni organismo. È tipico l'inconveniente degli scalatori in alta montagna, che, in condizioni sfavorevoli estreme, talvolta vanno incontro al congelamento delle dita dei piedi o delle mani, oppure del naso, perché, per un meccanismo automatico di difesa, l'organismo incrementa la circolazione interna del corpo proprio per salvaguardare gli organi interni, a discapito delle estremità.
Proteggere la pelle dal freddoIn ambiente freddo come quello invernale, perciò, la pelle, anche se non in condizioni estreme, per il minor apporto di ossigeno e nutrimento dovuto a una riduzione del microcircolo cutaneo, riduce il suo metabolismo e di conseguenza riduce la sintesi di sostanze lipidiche che compongono il film idrolipidico superficiale: esso ha la funzione di umettare, idratare, nutrire le cellule epidermiche, e di regolare la "perspiratio insensibilis", o traspirazione insensibile, cioè quella perdita fisiologica di acqua che avviene passivamente attraverso l'epidermide, per semplice evaporazione.
La presenza di un film idrolipidico superficiale ottimale, aiuta a mantenere l'idratazione e il nutrimento dell'epidermide, evitandone l'inaridimento, le irritazioni, le screpolature e la formazione di rughe. Se invece il film idrolipidico superficiale è deficitario in sostanze lipidiche per via del metabolismo ridotto a causa del freddo, la sua funzione protettiva sarà inadeguata, ed esporrà la pelle a un deterioramento che ne causerà un invecchiamento precoce, anche in giovane età, come si può osservare nei soggetti che praticano di frequente gli sport invernali, che mostrano una pelle spessa, dall'aspetto indurito, e segnata precocemente da rughe profonde.

Rosa mosquetaLa pelle esposta al freddo senza un'adeguata protezione può presentare arrossamenti, screpolature, ruvidità, mentre la zona intorno alle labbra, e le labbra stesse, si screpola più facilmente e si formano prematuramente quelle caratteristiche rughette intorno alla bocca, conferendo al viso un aspetto precocemente invecchiato.
E' necessario perciò proteggere la pelle dal freddo, dal vento, dagli sbalzi di temperatura fra l'esterno e gli ambienti riscaldati, con sostanze nutrienti come gli oli, i burri, le cere, e le ceramidi vegetali, che impediscano la disidratazione dell'epidermide, rallentando la perspiratio insensibilis, con un meccanismo definito di "occlusione", che, pur non apportando direttamente acqua all'epidermide, rallentandone l'evaporazione e limitando la perdita di acqua, ne aumentano indirettamente l'idratazione.
Citiamo in particolare gli oli di Argan, Borragine, Enotera, Rosa mosqueta, Mandorle dolci, l'olio di germe di Grano, di Girasole, di Albicocca, la cera liquida di Jojoba, che con il loro specifico "effetto barriera", indirettamente idratano e proteggono l'epidermide.

Le sostanze definite insaponificabili, di cui sono ricchi i burri, in particolare il burro di Karitè, hanno una composizione somigliante e molto affine al sebo cutaneo, che ne contiene naturalmente una buona percentuale. Questo permette agli insaponificabili di amalgamarsi intimamente col film idrolipidico, che ne guadagna in idratazione e nutrimento, assicurando un miglior effetto schermante dagli agenti esterni alla pelle secca.
Gli antiossidanti costituiscono un'altra categoria di sostanze utili per proteggere la pelle durante la stagione fredda: l'estratto di Reishi (Ganoderma lucidum), un fungo particolarmente utilizzato nella micoterapia, è ricco di sostanze antiossidanti con funzione protettiva dai radicali liberi e antinvecchiamento, come pure l'estratto di Echinacea, dall'azione antiossidante, che funge da attivatore della produzione di Acido Ialuronico naturale, e che quindi fornisce direttamente idratazione alla pelle.
L'Acido Ialuronico, infatti, entra nella composizione delle creme specifiche per favorire l'idratazione poiché, arricchendo di acqua lo strato profondo delle cellule poste immediatamente sotto lo strato corneo (quello più esterno formato da cellule ricche di cheratina), svolge un intenso ruolo idratante e anti-age, formando un invisibile film protettivo che limita notevolmente la perdita di acqua, mantiene la pelle elastica e ben idratata, e salvaguardata dalle aggressioni di freddo, vento, smog.
Le ceramidi vegetali sono un'altra classe di sostanze cosmetiche dotate di un forte potere idratante e riparatore della barriera idrolipidica epidermica: esse sono utilizzate nei cosmetici naturali, come creme, shampoo, balsami e maschere capillari rivitalizzanti, per proteggere e nutrire le pelli secche e disidratate, sia del viso che del corpo, e i capelli secchi, crespi o stressati da trattamenti aggressivi, dei quali aiuta a richiudere le "squame", rendendo i capelli più lisci e brillanti.
AmamelideLa bava di lumaca, prezioso ingrediente dermocosmetico ricco di mucopolisaccaridi che, seppure di origine animale (ma le lumache non vengono disturbate dalla raccolta della bava, che avviene in modo passivo), è molto attiva per la cura e la rigenerazione della pelle, poiché è capace di stimolare la produzione di collagene direttamente nel derma, agisce come antiossidante anti-radicali liberi contro l'invecchiamento cellulare, svolge un'intensa azione restitutiva, lenitiva, cicatrizzante, antirossore, e schiarente contro le macchie.
Particolare cura si deve avere per la delicata zona del contorno-occhi, che è necessario mantenere non solo nutrita e idratata con le sostanze naturali appena illustrate, per evitare le rughette intorno agli occhi, ma anche rinforzata nella sua struttura capillare con estratti di Mirtillo nero, Amamelide, Ippocastano, Rusco, Ginkgo biloba, dalle proprietà decongestionanti, vasocostrittrici, antiedematose e tonificanti venose, per prevenire occhiaie e borse.

È importante inoltre che i prodotti detergenti siano particolarmente delicati, in quanto dopo la detersione la pelle non deve "tirare", ma deve restare morbida e idratata, e questo si ottiene utilizzando detergenti i cui tensioattivi siano fra i più delicati e utilizzati in minima quantità, o addirittura oleosi. Si possono utilizzare detergenti costituiti da emulsioni cosiddette O/A, cioè Olio disperso in Acqua, dalla composizione meno grassa ma più idratante, indicata per pelli normali o secche, oppure da emulsioni A/O, cioè Acqua dispersa in Olio, con una maggiore concentrazione oleosa e quindi più nutriente, adatti a pelli molto secche e alipidiche.

CalendulaDurante l'inverno, specie in zone particolarmente fredde, alcune persone sono soggette ai geloni, lesioni che si presentano nelle dita delle mani o dei piedi, o nel margine del padiglione auricolare, o sul naso, dovute proprio alla ridotta circolazione periferica. In tal caso è possibile evitare o rimediare a questo inconveniente applicando sulle ulcerazioni, o meglio ancora sulle zone soggette a questo disturbo già all'inizio del periodo freddo come prevenzione, creme o pomate a base di Calendula, dall'azione cicatrizzante, rigenerante e riepitelizzante, Mirto e Ginepro, Timo e Rosmarino, che migliorano il microcircolo superficiale e la morbidezza e l'elasticità cutanea delle zone più esposte all'azione del freddo. Nei casi più gravi e problematici si può associare l'assunzione di perle di Aglio, che ha un'azione vasodilatatrice periferica e migliora la circolazione dei capillari superficiali delle zone soggette alla comparsa dei geloni.

Proteggere la pelle dal soleCosì come durante la stagione fredda, anche durante la stagione calda la pelle può subire delle aggressioni, a causa dell'esposizione al sole e al caldo eccessivo.
Durante l'estate è necessario proteggere la pelle dai raggi del sole, innanzi tutto con integratori fitoterapici a base di piante antiossidanti, quali l'olio di Carota, ricco di betacarotene, il Tè verde, contenente polifenoli, il Coenzima Q10, e Luteina e Zeaxantina, dalle proprietà antiossidanti particolarmente utili per neutralizzare l'azione dannosa dei radicali liberi, anche sui danni che la luce solare può apportare, oltre che alla pelle, anche alla retina, la struttura nobile degli occhi.
Prima dell'esposizione al sole (non solo al mare o in montagna, ma anche in città), sulla pelle è sempre indispensabile applicare creme protettive dotate di filtri solari fotostabili per difenderla dall'aggressione dei raggi UVB, ultravioletti B, che possono causare eritemi e scottature; dai raggi IR, raggi infrarossi, che penetrano più in profondità nella pelle rispetto ai raggi UV, sono i primi responsabili di forti insolazioni e possono anche danneggiare il DNA cutaneo; e dagli UVA, ultravioletti A, che penetrano fino al derma e causano il foto-invecchiamento, con perdita di elasticità della pelle, comparsa di discromie cutanee e teleangectasie (capillari dilatati e visibili). È caratteristica la pelle di chi lavora spesso esposto al sole, con presenza di rughe profonde e solchi cutanei nella nuca ("pelle da contadino").

MacadamiaUna crema solare fitoterapica potrà contenere nella formulazione olio di Carota, ricco di vitamina A, olio di Macadamia e di Riso, ricchi di acidi grassi essenziali, fitosteroli, vitamine A ed E, dall'azione altamente emolliente, lenitiva, nutritiva e foto-protettiva. Ottima inoltre l'azione del burro di Karitè, ricchissimo di vitamine A, E, F, e insaponificabili dall'azione lenitiva, rigenerante, emolliente, protettiva dai danni cutanei e dai radicali liberi prodotti con l'esposizione al sole; e inoltre possono essere presenti preparati ricchi di vitamina C e oligoelementi, con proprietà idratanti e antiossidanti in grado di proteggere la pelle dall'azione stressante di sole, vento, salsedine, e di rallentare così l'invecchiamento della pelle, così come l'olio di Argan, ricco di vitamine, acidi grassi Omega 6, fitosteroli e sostanze antiossidanti, che assicura alla pelle il giusto nutrimento e protezione. E come dimenticare l'olio di Oliva, l' Aloe vera, l'acido glicirretico estratto dalla Liquirizia, sostanze vegetali dall'eccellente e profonda attività addolcente, idratante, lenitiva, e nutriente.
Per proteggere la pelle delicata dei bambini si può utilizzare l'estratto di Calendula, la frazione in saponificabile dell'olio di Oliva, l'olio di crusca di Riso e l'olio del nocciolo di Pesca, particolarmente indicati per la loro delicatezza e per l'effetto emolliente e protettivo.

Dott.ssa Marina Multineddu

Trovate i nostri prodotti utili per la cura della pelle nelle sezioni:
Integratori utili per il benessere della pelle e anti-age
Integratori antiossidanti
Cosmetici naturali
Prodotti per le lesioni della pelle
Prodotti solari abbronzanti e protettivi

Condividi:


Indietro       Torna su