Consenso privacy
 
Home
|
Chi siamo
|
Prodotti
|
Informazioni
|
Biblioteca
|
Articoli
|
Erbario
|
Condizioni di vendita
|
Cestino
|
Cerca
|
Contatti
 
Withania

Withania

La Withania somnifera, sinonimo di Physalis somnifera, è una pianta, appartenente alla famiglia delle Solanaceae, che fa parte dell'Ayurveda, la millenaria medicina tradizionale indiana; è definita anche Ginseng indiano per la sua azione tonico-adattogena, che può richiamare, per alcuni effetti, l'azione del Panax ginseng. La Withania, il cui nome di genere è dedicato al geologo Henry Witham, è chiamata anche Ashwagandha; è un arbusto tipico della fascia subtropicale e tropicale dell'Asia e dell'Africa, specialmente dell'India, ma vegeta anche nelle regioni calde Mediterranee; in Italia cresce solo in Sardegna e Sicilia. L'arbusto, legnoso solo alla base, produce una vegetazione erbacea rigogliosa, genera piccoli fiori giallo-verdi, foglie grigio-cerulee tomentose (ricoperte di peluria), frutti globosi di colore variabile dal verde, all'arancio, fino al rosso quando giungono a completa maturazione, avvolti da un ampio calice rigonfio e membranoso di consistenza cartacea color beige, simile a quello rosso vivo dell'Alchechengi (o Alkekengi) che appartiene allo stesso genere Physalis.

Proprietà e Indicazioni
La droga, cioè la parte di pianta dotata di proprietà officinali, è la radice, che contiene un fitocomplesso formato da numerosi principi attivi; di essi i più significativi sono i witanolidi, le saponine e vari alcaloidi come la witasomnina, che sembra implicata nel favorire la regolarità del sonno; questa caratteristica ha dato alla Withania il nome specifico di somnifera (dal latino somnium = sonno e fero = porto). La Withania è considerata pianta adattogena, come il Panax ginseng cui è paragonata, ma quest'ultimo può causare, in soggetti sensibili, uno stimolo energetico eccessivo con stati di agitazione e tachicardia, mentre la Withania, cioè il Ginseng indiano, unisce l'azione adattogena e l'attività tonico-energetica a un effetto benefico sull'ansia e il nervosismo, riduce i livelli di tensione e stress, contrasta la debilitazione fisica e la stanchezza, accresce la resistenza alle malattie con un'azione immunomodulante; inoltre è antianemica, e favorisce un sonno fisiologico migliorandone la qualità, evitando i frequenti risvegli e il sonno frammentato. In seguito a recenti studi, è indicata come noòtropo naturale, poiché sembra che possa promuovere i meccanismi di recupero della memoria e favorisca le capacità mentali, rivelandosi utile per contrastare i disturbi del comportamento, i deficit cognitivi legati all'età e a malattie croniche degenerative, in particolare come sostegno all'ictus cerebrale. La Withania sembra svolgere anche un'azione antinfiammatoria e analgesica, senza effetti negativi sulle mucose dello stomaco, anche in presenza di infiammazioni gastriche o reflusso gastro-esofageo.

Precauzioni d'uso
La Withania somnifera non deve essere associata a psicofarmaci, che potrebbero essere potenziati in modo incontrollabile. Si consiglia prudenza nell'uso della Withania nei soggetti ipertiroidei, per alcune evidenze ancora non ben chiarite. Non deve essere utilizzata durante la gravidanza e l'allattamento.
Withania


Condividi: